III Municipio – Bando U.N.R.R.A. 2014 a che servono 100 mila euro?

By Gianpiero Padalino

Nella seduta del 6 Agosto 2014, la Giunta del Municipio Roma III, ha deliberato di voler partecipare al Bando U.N.R.R.A. 2014, emanato dal Ministero Dell’Interno per il finanziamento di programmi socio assistenziali per soggetti in condizione di marginalità sociale ed in stato di bisogno, con un progetto nominato “Working in progress… Lavori in inclusione in azione” dell’importo di 100 mila Euro, di cui 70 mila finanziati con il bando e 30 mila direttamente dal III Municipio.

Soldi_U.N.R.R

Il bando prevede che i progetti socio-assistenziali abbiano come destinatari soggetti che si trovano in condizione di marginalità sociale ed in stato di bisogno, diretti a fornire:
1. servizi di accoglienza abitativa, di assistenza ai senza fissa dimora, di distribuzione di alimenti;
2. interventi per il recupero di soggetti che versano in situazione di dipendenza da sostanze alcoliche e/o stupefacenti.

Nelle premesse della deliberazione della giunta municipale leggiamo:

Premesse_U.N.R.R.A

Cosa intenderà la Giunta Municipale con “insediamenti informali”???
Perchè, non sapendo la definizione e non essendo ben riportata o provato ad effettuare una ricerca su www.google.it ed inserendo la frase “insediamenti informali”, il primo link che ottengo è questo: http://it.wikipedia.org/wiki/Baraccopoli.

Continuando a leggere la delibera il municipio il progetto “Working in progress… Lavori in inclusione in azione” è stato elaborato dal Servizio Sociale Municipale in partneship con n.3 soggetti del terzo settore, legati e radicati nel territorio di cui si riporta ad un allegato sub A che non è presente nella documentazione pubblicata online.
Ho provato a cercare anche nella famosa sfera di cristallo (cavallo di battaglia di questa amministrazione durante la campagna elettorale), ma non sono riuscito a trovare nulla e gli ultimi verbali della giunta  risalgono al Febbraio 2014.

Il progetto, inoltre, avrà una durata di 12 mesi ed è dedicato esclusivamente al punto 1 del bando (“accoglienza abitativa” – per chi? quelli degli “insediamenti informali” = Baraccopoli ??) attraverso la realizzazione di un “Servizio Sperimentale di Unità Mobile Territoriale“.

Servizio_Sperimentale_Unita_Mobile_Territoriale_evidenza

Personalmente non posso giudicare il progetto, perchè non si riesce a trovare la descrizione dettagliata sui link istituzionali del Municipio e quindi non si può esprimere nessun giudizio in merito.
D’obbligo sottolineare la scarsissima trasparenza da parte della Giunta Municipale.

Ed ecco un elenco di domande che mi pongo:
Quali sono i nomi delle 3 associazioni che hanno partecipato alla realizzazione dell’idea progettuale?
A queste 3 associazioni andranno 70mila Euro di soldi pubblici, se si quali sono le loro referenze ???
Quali sono i risultati che il progetto vuole ottenere?
Quali sono gli strumenti che si utilizzeranno per misurare/monitorare i risultati del progetto rispetto agli obiettivi prefissati?

Concludendo, noto che all’interno della struttura organizzativa del III Municipio, nell’U.O. Servizi Sociali, Educativi e Scolastici ESISTE la funzione diPrima Accoglienza – Segretariato Sociale” ed offre i seguenti servizi:
Il servizio di Segretariato Sociale rappresenta la porta di accesso al sistema dei servizi sociali del Municipio
 e svolge le seguenti funzioni:
1. accoglie i cittadini e ascolta le loro problematiche
2. fornisce informazioni e orienta i cittadini verso il sistema dei servizi, sia quelli erogati dal Municipio che quelli erogati dal distretto ASL di riferimento nonché dalle altre organizzazioni pubbliche o private presenti sul territorio
3. effettua una prima lettura del bisogno rappresentato dal cittadino che accede al servizio attraverso l’attività professionale dell’assistente sociale
4. fornisce la modulistica per l’accesso ad alcune tipologie di servizio.
Tutti gli interventi sono attivati dal Servizio Sociale previo colloquio con un assistente sociale e previa stesura di un progetto individuale. La realizzazione degli interventi è comunque dipendente e subordinata alle risorse economiche disponibili.
I tempi di erogazione dei singoli interventi dipenderanno, quindi, dall’effettiva disponibilità di risorse economiche al momento della stesura del progetto.

Pubblicazione sull’Albo Pretorio on-line del 7 Agosto 2014.

Gianpiero Padalino
@gianpirm