Studi-Normative

There is 1 entry in this Categoria.

Enti Previdenziali Privatizzati – Normativa

La Normativa sugli Enti Previdenziali Privatizzati

Con il termine “Casse previdenziali privatizzate” si intendono gli enti previdenziali di categoria trasformati da enti pubblici in soggetti di diritto privato ad opera del D.lgs. 509/1994 nonché gli enti previdenziali costituiti ex d.lgs. n. 103/1996 per i professionisti iscritti agli Albi ma privi di una cassa previdenziale di categoria.

Con il decreto legislativo n. 509 del 1994 gli enti previdenziali sono stati trasformati in associazioni o in fondazioni con deliberazione dei competenti organi, a condizione che non usufruissero più di finanziamenti o altri ausili pubblici di carattere finanziario (articolo 1 del decreto legislativo n. 509 del 1994);

pur continuando a sussistere come enti senza scopo di lucro assumevano personalità giuridica di diritto privato, rimanendo così titolari di tutti i rapporti attivi e passivi dei corrispondenti enti previdenziali e dei rispettivi patrimoni (si veda l’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo n. 509 del1994);

in merito alla loro gestione, le associazioni o le fondazioni hanno autonomia gestionale, organizzativa e contabile sempre in relazione alla natura pubblica dell’attività svolta, motivo per cui sono sottoposte alla vigilanza del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, del Ministero dell’economia e delle finanze, oltre che a quella dei Ministeri specifici, competenti per ciascun ente, nonché a quella della Corte dei conti;

il legislatore con il decreto legislativo n. 104 del 1996 (modificato ed integrato dalla legge n. 410 del 2001) ha deciso di disciplinare l’attività in campo immobiliare degli enti previdenziali, secondo una specifica tabella (allegata alla legge n. 70 del 1975);

solo otto anni dopo, è stata approvata la legge 23 agosto 2004, n. 243; all’articolo 1, comma 38, norma definita di interpretazione autentica, il legislatore ha stabilito che l’articolo 1, comma 1, del decreto legislativo 16 febbraio 1996, n. 104, non si applica agli enti privatizzati ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509, ancorché la trasformazione in persona giuridica di diritto privato sia intervenuta successivamente alla data di entrata in vigore del medesimo decreto legislativo n. 104 del 1996;

la Suprema Corte, in merito a tale norma anche a sezioni unite, con sentenza n. 20322 del 2006 (si vedano le sentenze della Corte di Cassazione n. 1139 del 17 maggio 2010 e n. 11937 del 17 maggio 2010, sezione III) si è espressa affermando che tale norma, seppure formulata come norma di interpretazione autentica, ha carattere innovativo, quindi conferma l’esigenza di tutelare i rapporti giuridici che, secondo le leggi previgenti, avevano previsto la prelazione o l’opzione legale a favore del conduttore qualificato;

 

Elenco enti previdenziali di diritto privato

ENTI DI CUI AL DECRETO LGS. 30 GIUGNO 1994, N. 509 

  • Cassa nazionale di previdenza ed assistenza forense
    Via Ennio Quirino Visconti, 8 – 00193 Roma
  • Istituto nazionale di previdenza ed assistenza dei giornalisti italiani “Giovanni Amendola” (INPGI)
    Via Nizza, 35 – 00198 Roma
  • Ente nazionale di previdenza ed assistenza dei veterinari (ENPAV)
    Via Castelfidardo, 41 – 00185 Roma
  • Ente nazionale di previdenza ed assistenza dei medici e degli odontoiatri – Fondazione ENPAM
    Piazza Vittorio Emanuele II, n. 78  – 00185 Roma
  • Cassa nazionale di previdenza ed assistenza per gli ingegneri ed architetti liberi professionisti (INARCASSA)
    Via Salaria, 229 – 00199 Roma
  • Ente nazionale di previdenza e di assistenza farmacisti (ENPAF)
    Viale Pasteur, 49 – 00144 Roma
  • Ente nazionale di previdenza ed assistenza per i consulenti del lavoro (ENPACL)
    Viale del Caravaggio, 78 – 00147 Roma
  •  Cassa nazionale di previdenza ed assistenza dei dottori commercialisti (CNPADC)
    Via Mantova, 1 – 00198 Roma
  • Cassa italiana di previdenza ed assistenza dei geometri liberi professionisti
    Lungotevere Arnaldo da Brescia, 4 – 00196 Roma
  • Cassa nazionale di previdenza ed assistenza a favore dei ragionieri e periti commerciali
    Via Pinciana, 35 – 00198 Roma
  • Cassa nazionale del notariato
    Via Flaminia, 160 – 00196 Roma
  • Opera nazionale assistenza orfani sanitari italiani (ONAOSI)
    Via Ruggero d’Andreotto, 8/18 – 06124 Perugia
  • Ente nazionale di assistenza degli agenti e rappresentanti di commercio (Fondazione ENASARCO)
    Via Antoniotto Usodimare, 53 – 00154 Roma
  • Ente nazionale di previdenza per gli addetti e per gli impiegati in agricoltura (ENPAIA)
    Viale Beethoven, 48 – 00144 Roma
  • Fondo agenti spedizionieri e corrieri (FASC)
    Via Tommaso Gulli, 39 – 20147 Milano

ENTI DI CUI AL DECRETO LGS. 10 FEBBRAIO 1996, N. 103 

  • Ente nazionale di previdenza ed assistenza a favore dei biologi (ENPAB)
    Via di Porta Lavernale, 12 – 00153 Roma
  • Ente nazionale di previdenza e assistenza della professione infermieristica (ENPAPI)
    Via Alessandro Farnese, 3 – 00192 Roma
  • Ente nazionale di previdenza ed assistenza per gli psicologi (ENPAP)
    Via Andrea Cesalpino, 1 – 00161 Roma
  • Ente di previdenza dei periti industriali e dei periti industriali laureati (EPPI)
    Piazza della Croce Rossa, 3 – 00161 Roma
  • Ente di previdenza e assistenza pluricategoriale (EPAP)
    Via Vicenza, 7 – 00185 Roma

Fonte Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali